CORSI DI BEACHTENNIS PER GLI AMICI DI AZIONE LEGALE COL NOSTRO COLLEGA STEFANO DI SANTO

Per tutti gli associati di Azione Legale con il sopraggiungere dell’estate è possibile iscriversi ai corsi di Beachtennis tenuti presso il Circolo “Cassia Antica” di via Taormina n. 5.
I corsi sono organizzati dal nostro Collega Avvocato Stefano Di Santo; le lezioni si svolgono tutti i mercoledì dalle ore 18,00-19,00 e 19,00- 20,00 (gli orari sono da concordare in base al numero dei partecipanti).
Le racchette da gioco sono a disposizione per tutti i partecipanti.
Per info potete contattare l’ utenza 3209323127 o la mail stefano.disanto@virgilio.it

 

Breve storia del beachtennis.

Il beach tennis è sport di recente sviluppo e può considerarsi per tanti versi una sorta di evoluzione dei più antichi racchettoni.
Questa disciplina nasce ufficialmente in Emilia-Romagna successivamente si è diffuso in tutta Italia e nel mondo.
Il beach tennis, ha superato i pregiudizi che lo etichettavano come una attività esclusivamente “vacanziera”, da confinarsi solamente nei mesi estivi, divenendo molto più di un semplice divertimento per le ferie estive.
Il beach tennis è sotto l’egida tanto della FIT, quanto dell’ITF; entrambe hanno istituito il proprio calendario di tornei e i propri ranking, nazionale la prima e mondiale la seconda.
La Federazione ha, quindi, regolamentato a livello mondiale le regole di questo sport e organizzato i tornei in oltre 50 nazioni del mondo.
Il Beach Tennis in Italia è una “costola” della Federazione Italiana Tennis ma mantiene una sua autonomia gestionale.
L’organigramma nazionale prevede un Presidente e Consiglio Federale che sono dunque gli stessi della FIT, ma ci sono un fiduciario nazionale e un comitato specializzati.
In ogni regione è presente un fiduciario che ha funzione di controllo delle manifestazioni che si svolgono maggiormente nel periodo estivo e che negli ultimi anni anche nelle strutture indoor.
Sulla base dei tornei si aggiorna settimanalmente il ranking dei giocatori. Anche la FIT ha un proprio calendario, composto da tornei che si disputano sul territorio nazionale e di conseguenza la propria classifica.
Ecco qui appresso le regole del gioco

Il campo – Le dimensioni sono 16×8 metri, altezza della rete 170 centimetri, superficie in sabbia.
Modalità di gioco – Gli scambi avvengono con colpi al volo – il beachtennis riesce ad esprimere il massimo della sua spettacolarità con le partite 2 contro 2 (in doppio) – è possibile eseguire anche le partite di singolo con le misure del campo che vengono ridotte.
Punteggi – le partite sono strutturate in giochi e set, col tie-break sul sei pari e cambi di campo ai dispari. Si gioca generalmente al meglio dei tre set. – tale regole sono identiche al tennis – Le particolarità è lo svolgimento del “killer point” sul 40 pari; l’assenza del net e la seconda palla al servizio non è prevista come nel tennis.

I materiali.

Le racchette con piatto solido e manico più corto di quelle da tennis (i materiali variano a seconda del grado di competitività e vanno dal Kevlar, Fibre varie e Carbonio) mentre la pallina è di uguali dimensioni ma più morbida.

Il beach tennis è al momento un vanto del nostro sport in quanto da sempre è dominato da atleti nostrani; è uno di uno sport oramai conosciuto e praticato in tutto il mondo, con un grande potenziale di intrattenimento e ampi margini di crescita. Basti guardare ad esempio al Sudamerica (Brasile su tutti) in cui il beach tennis sta conoscendo una grandissima espansione e dove già sono presenti tornei con organizzazioni notevoli e giocatori ai vertici del ranking mondiale.

Data la notorietà e la crescita continua di questo sport il prossimo grande obiettivo è quello di far diventare il beach tennis sport olimpico.

Antonino Galletti

Antonino GALLETTI, Avvocato Cassazionista del libero Foro di Roma, è nato a Roma il 23 novembre 1970. E’ sposato e padre di due figli. E' Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Roma dal gennaio 2012 e Consigliere Tesoriere dal dicembre 2013. Dopo il conseguimento della maturità classica presso il liceo ginnasio statale Giulio Cesare di Roma, si è laureato nel 1993, all’età di 22 anni, in Giurisprudenza con lode presso l’Università La Sapienza di Roma (tesi in diritto costituzionale). Nel 1995 ha vinto la borsa di studio presso l’Istituto Regionale “A.C. Jemolo” di Roma per la frequenza al corso annuale di formazione specialistica per la professione forense e presso lo stesso prestigioso Istituto ha frequentato il corso di perfezionamento in diritto tributario e diritto comunitario svoltosi nel medesimo anno. Superato a Roma l’esame di abilitazione professionale nel 1996, è iscritto all’Albo degli Avvocati di Roma dal gennaio 1997; da sempre è studioso del diritto amministrativo (in particolare, pubblico impiego, urbanistica ed edilizia, contratti e appalti pubblici, diritto sanitario, disciplina del commercio, privacy) e del diritto civile (contrattualistica per piccole e medie imprese, proprietà e locazioni, famiglia). E’ stato docente a contratto per enti di ricerca quali, tra gli altri, il FORMEZ e Sudest S.C.P.A. in materia di governance interna degli enti locali e territoriali. Ha svolto nel 2008 attività di formazione specialistica, su incarico dell’ANCI, per funzionari e dirigenti di Comuni e Province del Lazio in tema di sistemi di finanziamento delle entrate degli enti locali. E’ stato docente a contratto di diritto europeo di polizia dall’anno accademico 2006/2007 e 2008/2009 presso la facoltà di Giurisprudenza dell’’Università “G. Marconi” di Roma. E’ titolare e responsabile nazionale degli uffici legali di svariate associazioni delle Forze Armate e del comparto civile della Sicurezza. Fino al dicembre 2001 è stato direttore responsabile della rivista mensile a tiratura nazionale “La Rivista dell’Arma: norme, giurisprudenza e dottrina”. Dal gennaio 2001 è stato unico componente non militare dell’Osservatorio Permanente per la Sicurezza (OPPS) di Milano, ed è nel comitato scientifico della rivista ufficiale “Il benemerito”. E’ presidente e fondatore dell’associazione culturale AZIONE LEGALE con la quale, tra l'altro, organizza a beneficio dei colleghi del Foro di Roma svariati seminari gratuiti di formazione e aggiornamento professionale, con l’attribuzione di crediti formativi per gli avvocati, riconosciuti dall’Ordine degli Avvocati di Roma (e nel 2008 con il patrocinio del Comune di Roma). E' anche presidente e cofondatore dell’associazione di promozione sociale DEMOCRAZIA NELLE REGOLE, anch’essa attiva nella formazione e nella divulgazione nelle scuole dei valori e dei principi costituzionali. E’ iscritto all’albo degli Avvocati di Telecom Italia S.p.A. ed è legale del gruppo (ASSILT). E’ difensore di fiducia di varie associazioni professionali, di categoria, del settore del c.d. no profit e consulente legale di federazioni sindacali nell’ambito del comparto della sicurezza. Assiste, tra gli altri, rilevanti gruppi industriali, società immobiliari di interesse nazionale e comunitario, amministrazioni territoriali e locali. E’ titolare dell’ufficio legale di OIPA – Osservatorio imprese e pubbliche amministrazioni. Dal 2008 è stato consulente del Dipartimento della Funzione Pubblica nel progetto di supporto alla stessa “per il monitoraggio, la sistematizzazione e la valorizzazione di proposte e richieste delle pubbliche amministrazioni finalizzato alla valorizzazione risorse umane e omogeneizzazione standarda performance” voluto dal Ministro Brunetta. Nel suo percorso professionale è stato anche autore di svariate pubblicazioni scientifiche sul pubblico impiego, in materia edilizia ed urbanistica, enti locali e diritto costituzionale, diritto forense (deontologia, previdenza e ordinamento professionale). Dall’ottobre del 2009 è stato presidente del Comitato tecnico scientifico dell’associazione “Cantiere Europa” formata dal Comune di Roma e dalle Università degli studi “La sapienza”, Tor Vergata e Roma Tre di Roma. Difende svariate Amministrazioni pubbliche e Aziende Sanitarie. E' esperto in materia di anticorruzione e trasparenza. Dal 2012 è’ Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma (eletto con ben 4.300 preferenze). Dal dicembre 2013, rivesta la carica di Consigliere Tesoriere. Dall'aprile 2016 è componente del Consiglio giudiziario del Distretto della Corte di Appello di Roma. E' stato componente dell'assemblea dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura Italiana (OUA) della quale ha fatto parte sino all'elezione al COA di Roma nel 2012; all’interno dell’OUA poi è stato eletto coordinatore della commissione di diritto amministrativo. E' stato eletto come delegato al congresso nazionale forense di Bologna (2008) ed a quello di Genova (2010) ed ha partecipato, come Consigliere del COA romano, al congresso nazionale forense di Bari (2012) e di Venezia (2014).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto