Esame da avvocato 2020, con il Decreto Rilancio ripartono le correzioni.

Ventimila praticanti hanno tremato in questo periodo di covid-19, a causa di un esame scritto già fatto ed un esame orale da sostenere.

Alcune associazioni forensi avevano formulato delle diverse proposte alla Commissione Giustizia, al fine di sbloccare la situazione, chiedendo di proseguire la correzione dei compiti anche da “remoto” considerato l’eccezionalità della situazione pandemica.

Le associazioni forensi avevano sottolineato il rischio di dover sostenere il c.d. esame scritto cautelativo, proponendo di svolgere la prossima sessione con la sola prova orale per poter mantenere il calendario delle prove intatto e non far subire ai giovani aspiranti avvocati un ritardo nel proseguo delle loro carriere, considerato che una volta ottenuto il titolo, per i giovani avvocati la strada è tutta in salita trattandosi di un esame di abilitazione e non di un concorso pubblico.

Il c.d. Decreto Rilancio, ha finalmente introdotto delle novità sul tema dell’esame da avvocato, consentendo la correzione degli elaborati scritti con modalità di collegamento a distanza.

Con il suddetto Decreto, all’art. 240 viene quindi autorizzata la ripresa delle operazioni per la correzione degli scritti. Le modalità per la ripresa prevedono che saranno i Presidenti di ogni sottocommissione per l’esame di abilitazione alla professione di avvocato a fissare il calendario delle sedute, oltre a stabilire le modalità telematiche con cui effettuare il collegamento a distanza. Ovviamente la correzione delle prove dovrà avvenire nel rispetto dei principi di:

  • trasparenza;
  • collegialità;
  • correttezza;
  • rispetto delle misure anti Codiv-19.

La media delle correzioni già effettuate prima del lockdown oscilla tra il 30 ed il 50% degli elaborati e, dunque, anche se in ritardo rispetto agli anni scorsi e con tutte le difficoltà derivanti dall’emergenza sanitaria, l’uscita dei risultati dell’esame da avvocato non sembra più così lontana. Per l’elenco degli ammessi all’orale, infatti, potremmo non dover aspettare più di qualche mese, considerato che all’orizzonte sembrerebbe esserci la data del 30 settembre 2020 come data ultima per la pubblicazione dei risultati.

Avv. Federico Bocchini

Antonino Galletti

Antonino GALLETTI, Avvocato Cassazionista del libero Foro di Roma, è nato a Roma il 23 novembre 1970. E’ sposato e padre di due figli. E' Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Roma dal gennaio 2019. E' stato Consigliere dell'Ordine dal gennaio 2012 e Consigliere Tesoriere dal dicembre 2013. E' stato anche componente dell'assemblea dell'OUA e dell'OCF. E' stato componente del Consiglio giudiziario del Distretto di Roma. E' titolare dello Studio Legale Galletti www.gallettilaw.com Dopo il conseguimento della maturità classica presso il liceo ginnasio statale Giulio Cesare di Roma, si è laureato nel 1993, all’età di 22 anni, in Giurisprudenza con lode presso l’Università La Sapienza di Roma (tesi in diritto costituzionale). Nel 1995 ha vinto la borsa di studio presso l’Istituto Regionale “A.C. Jemolo” di Roma per la frequenza al corso annuale di formazione specialistica per la professione forense e presso lo stesso prestigioso Istituto ha frequentato il corso di perfezionamento in diritto tributario e diritto comunitario svoltosi nel medesimo anno. Superato a Roma l’esame di abilitazione professionale nel 1996, è iscritto all’Albo degli Avvocati di Roma dal gennaio 1997; da sempre è studioso del diritto amministrativo e del diritto civile. E’ stato docente a contratto per enti di ricerca quali, tra gli altri, il FORMEZ. Ha svolto nel 2008 attività di formazione specialistica, su incarico dell’ANCI. E’ stato docente a contratto di diritto europeo di polizia dall’anno accademico 2006/2007 e 2008/2009 presso la facoltà di Giurisprudenza dell’’Università “G. Marconi” di Roma. E’ presidente e fondatore dell’associazione culturale AZIONE LEGALE con la quale, tra l'altro, organizza a beneficio dei colleghi del Foro di Roma svariati seminari gratuiti di formazione e aggiornamento professionale, con l’attribuzione di crediti formativi per gli avvocati, riconosciuti dall’Ordine degli Avvocati di Roma (e nel 2008 con il patrocinio del Comune di Roma). E' anche presidente e cofondatore dell’associazione di promozione sociale DEMOCRAZIA NELLE REGOLE, anch’essa attiva nella formazione e nella divulgazione nelle scuole dei valori e dei principi costituzionali. E' stato stato consulente del Dipartimento della Funzione Pubblica nel progetto di supporto alla stessa “per il monitoraggio, la sistematizzazione e la valorizzazione di proposte e richieste delle pubbliche amministrazioni finalizzato alla valorizzazione risorse umane e omogeneizzazione standard delle performance”. E' autore di svariate pubblicazioni scientifiche sul pubblico impiego, in materia edilizia ed urbanistica, enti locali e diritto costituzionale, diritto forense (deontologia, previdenza e ordinamento professionale). E' stato presidente del Comitato tecnico scientifico dell’associazione “Cantiere Europa” formata dal Comune di Roma e dalle Università degli studi “La sapienza”, Tor Vergata e Roma Tre di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto