LAVORARE GRATIS E’ LEGITTIMO PER IL TAR DI ROMA ANCHE DOPO LA DISCIPLINA (LEGISLATIVA E REGIONALE) SULL’EQUO COMPENSO: LA LETTERA APERTA AL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA DEL PRESIDENTE DELL’ORDINE FORENSE ROMANO.

“Il Tar agli avvocati: niente soldi, lo Stato ti paga con un sorriso”.
#EquoCompenso, lettera aperta del Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma, l’Avv. Antonino Galletti, al Ministro Alfonso Bonafede: “Urgente un intervento legislativo”

Il compenso? Due righe da aggiungere nel curriculum, la partecipazione ai “tavoli” ministeriali e neanche troppa riconoscenza.
È questo secondo il #Tar del Lazio l’arricchimento per il professionista che presti la sua consulenza qualificata alla pubblica amministrazione e che può sostituire il compenso.
Lo si evince dalla sentenza 11410/2019 (per leggere il testo integrale, clicca qui su sentenza TAR di RM su gratuità 201911410_01) che ha rigettato il ricorso degli Ordini degli Avvocati di Roma e Napoli contro il bando del Ministero delle Finanze che a febbraio scorso aveva sollevato infinite proteste e polemiche di tutti i professionisti (non solo gli Avvocati) nel quale si “offrivano” consulenze a titolo gratuito per esperti del settore.
Una decisione che naturalmente l’Ordine di Roma appellerà davanti al Consiglio di Stato, ma sulla quale nel frattempo interviene il Presidente del COA Roma Antonino Galletti con una lettera al Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

Nel frattempo, l’Ordine forense romano ha già deliberato di appellare la sentenza del TAR capitolino.

“Chiarissimo Ministro,
ho appena trasmesso la sentenza resa ieri dal TAR del Lazio nella controversia contro l’affidamento gratuito da parte del MEF di servizi professionali di alta qualificazione.
La pronuncia perviene a riaffermare l’ingiusto principio (già espresso purtroppo dalla giurisprudenza amministrativa ante equo compenso) dell’arricchimento curriculare come valido strumento alternativo al pagamento del compenso e giunge all’incredibile conclusione che il compenso debba essere equo solo se previsto (non anche se escluso dalla natura dell’affidamento).
Peraltro, la sentenza contiene anche un passaggio sulla deontologia, certo non di competenza dei giudici amministrativi.
Faremo subito appello, ma sarebbe utile un intervento legislativo che rimetto alla Sua sensibilità.
Grazie in anticipo”.

Antonino Galletti

Antonino GALLETTI, Avvocato Cassazionista del libero Foro di Roma, è nato a Roma il 23 novembre 1970. E’ sposato e padre di due figli. E' Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Roma dal gennaio 2019. E' stato Consigliere dell'Ordine dal gennaio 2012 e Consigliere Tesoriere dal dicembre 2013. E' stato anche componente dell'assemblea dell'OUA e dell'OCF. E' stato componente del Consiglio giudiziario del Distretto di Roma. E' titolare dello Studio Legale Galletti www.gallettilaw.com Dopo il conseguimento della maturità classica presso il liceo ginnasio statale Giulio Cesare di Roma, si è laureato nel 1993, all’età di 22 anni, in Giurisprudenza con lode presso l’Università La Sapienza di Roma (tesi in diritto costituzionale). Nel 1995 ha vinto la borsa di studio presso l’Istituto Regionale “A.C. Jemolo” di Roma per la frequenza al corso annuale di formazione specialistica per la professione forense e presso lo stesso prestigioso Istituto ha frequentato il corso di perfezionamento in diritto tributario e diritto comunitario svoltosi nel medesimo anno. Superato a Roma l’esame di abilitazione professionale nel 1996, è iscritto all’Albo degli Avvocati di Roma dal gennaio 1997; da sempre è studioso del diritto amministrativo e del diritto civile. E’ stato docente a contratto per enti di ricerca quali, tra gli altri, il FORMEZ. Ha svolto nel 2008 attività di formazione specialistica, su incarico dell’ANCI. E’ stato docente a contratto di diritto europeo di polizia dall’anno accademico 2006/2007 e 2008/2009 presso la facoltà di Giurisprudenza dell’’Università “G. Marconi” di Roma. E’ presidente e fondatore dell’associazione culturale AZIONE LEGALE con la quale, tra l'altro, organizza a beneficio dei colleghi del Foro di Roma svariati seminari gratuiti di formazione e aggiornamento professionale, con l’attribuzione di crediti formativi per gli avvocati, riconosciuti dall’Ordine degli Avvocati di Roma (e nel 2008 con il patrocinio del Comune di Roma). E' anche presidente e cofondatore dell’associazione di promozione sociale DEMOCRAZIA NELLE REGOLE, anch’essa attiva nella formazione e nella divulgazione nelle scuole dei valori e dei principi costituzionali. E' stato stato consulente del Dipartimento della Funzione Pubblica nel progetto di supporto alla stessa “per il monitoraggio, la sistematizzazione e la valorizzazione di proposte e richieste delle pubbliche amministrazioni finalizzato alla valorizzazione risorse umane e omogeneizzazione standard delle performance”. E' autore di svariate pubblicazioni scientifiche sul pubblico impiego, in materia edilizia ed urbanistica, enti locali e diritto costituzionale, diritto forense (deontologia, previdenza e ordinamento professionale). E' stato presidente del Comitato tecnico scientifico dell’associazione “Cantiere Europa” formata dal Comune di Roma e dalle Università degli studi “La sapienza”, Tor Vergata e Roma Tre di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto